Per scatti macro più taglienti

Share this post

Per scatti macro più taglienti

Nah, più vicino Macro! Tamron offre ai fotografi ambiziosi due obiettivi per scoprire il fascino della fotografia in macro. Entrambi offrono un rapporto di riproduzione massimo di 1:1. È possibile catturare la scena in formato originale sul sensore.

Mentre l'intenso SP 60mm F/2,0 Di II è particolarmente adatto per primi piani generali di piante e prodotti, con SP 90mm F/2,8 Di VC grazie a una maggiore distanza di scatto, riuscirete a fotografare per esempio i timidi insetti sui fiori.

In ogni caso è importante una nitidezza perfetta!

Purtroppo, questa non si ottiene sempre facilmente. Maggiore è il rapporto di riproduzione e più fini i dettagli, quanto più si verificheranno sfocatura e vibrazioni. Ma non preoccupatevi. Di seguito vi mostreremo alcuni trucchi per riuscire a ottenere scatti macro nitidi in ogni situazione.

  1. Utilizzare uno stabilizzatore d'immagine
    Quando si scatta con un obiettivo di 90 mm a mano, attivare sempre uno stabilizzatore d'immagine. Riduce le vibrazioni della fotocamera e assicura, anche in condizioni di scarsa luminosità, immagini nitide e senza sfocature.

  2. Selezionare una velocità dell'otturatore elevata
    Senza un treppiede, la velocità dell'otturatore dovrebbe corrispondere all'inverso della lunghezza focale. Con 60 mm 1/60 sec., con 90 mm 1/100 sec. - o meglio: ancora più elevate. Se si utilizzano obiettivi macro su una fotocamera reflex con Sensore APS-C, approfittate dell'estensione della lunghezza focale. Con 60 mm quasi un obiettivo da 90 mm, con 90 mm un obiettivo da 135 mm. Prestate sempre attenzione a scegliere una velocità dell'otturatore che sia la minore possibile.

  3. Fotografare con il treppiede
    Per gli scatti macro è altamente raccomandato un treppiede. È possibile personalizzare la costruzione figurativa e mettere a fuoco con estrema precisione. Inoltre, è possibile utilizzare senza problemi velocità dell'otturatore inferiori. Sono ideali i treppiedi con colonna centrale inclinabile. In questo modo è possibile posizionare la fotocamera in prossimità del suolo in modo molto flessibile. Attenzione: Se si utilizza un treppiede, disattivare lo stabilizzatore di immagini!

  4. Utilizzare uno scatto remoto
    Solo premere l'otturatore può far spostare la telecamera durante l'esposizione con leggere vibrazioni che possono tradursi in una sfocatura visibile nella foto. Con uno scatto a cavo o uno scatto remoto si evita questo problema. Nell'ingrandimento le immagini appariranno molto più nitide. In alternativa, è possibile utilizzare l'autoscatto con scene fisse. Impostare a 10 secondi così da fermare le vibrazioni con l'attivazione fino all'esposizione.

  5. Attivare il sollevamento dello specchio
    Se cercate la nitidezza assoluta, attivate il sollevamento dello specchio della fotocamera. Ora premere due volte l'otturatore per avviare un'esposizione. Vantaggio: Premendo la prima volta, lo specchio si piega. Attendere qualche secondo fino a quando si interrompono le vibrazioni prodotte all'interno della fotocamera. Premendo la seconda volta, si apre l'otturatore per l'esposizione. Effettivamente, il sollevamento dello specchio avviene solo insieme a uno scatto remoto.

Con questi trucchi riuscirete presto a fare scatti macro assolutamente nitidi. Provate i diversi approcci anche una sola volta, e poi confrontate i risultati ingrandendo l'immagine. Sarete sorpresi delle differenze di nitidezza che si manifestano nelle diverse inquadrature.

Articolo simile