New York, New York

Share this post

New York, New York

Per cinque giorni, Nicole Loos ha viaggiato con Tamron SP 24-70mm f2.8 Di VC USD a Manhattan.  Nell'intervista, racconta il suo viaggio verso le postazioni delle foto migliori nella metropoli.

Manhattan, Times Square, Brooklyn Bridge, Hudson River… chi non sogna di fotografarli una volta a New York? Per la fotografa di Monaco Nicole Loos, questo sogno si è avverato, partendo per il suo viaggio attraverso l'Atlantico. Nell'intervista, l'entusiasta utente Tamron rivela i i momenti unici a un'altezza vertiginosa e le sue posizioni preferite per le foto nella città più eccitante del mondo.

Cosa ti emoziona di New York?

Nicole Loos: Il viaggio in questa città è stato sognato da anni e pianificato con molto anticipo. Ho dei parenti a Miami, quindi conoscevo gli Stati Uniti. Ma New York mi ispirava ancora una volta di più.

Perché?

In realtà, avevo l'impressione che sarebbe stato tutto frenetico in questa grande città. In molte immagini di New York, le persone si muovono in modo da sembrare sempre così occupate. Ma una volta lì, l'ho vissuta in modo diverso. Anche se eravamo proprio in mezzo, c'erano ovunque oasi piene di natura e tranquillità. In alcuni posti, come al Greenwich Village, sembrava prevalere un'atmosfera rurale, da piccola città. Le persone erano davvero molto cordiali ed estremamente aperte.

Cos'hai trovato a New York?

Molte cose incredibili. Nei cinque giorni trascorsi lì eravamo sempre in movimento. Siamo stati fortunati a vivere proprio a Manhattan in un alloggio privato sotto Central Parks e praticamente abbiamo passeggiato la maggior parte del tempo. Abbiamo visitato la città dall'alto e dal basso. Empire State Building, Times Square, Hudson River, Central Station... Tutto sommato ho fatto più di 2000 fotografie - fortunatamente mio marito comprende la mia passione. (ride)

Dove ti sei scatenata a fare fotografie in particolare?

Un must per ogni fotografo è sicuramente Times Square. L'atmosfera vivace e colorata è eccezionale. Ma da più di 100 anni, il vecchio Grand Central Terminal è un vero gioiello. Ho scattato grandi foto anche al 9/11 Memorial e durante la gita in barca sul Circle Line. Ho scoperto soggetti ovunque, le immagini mi travolgevano.

Hai qualche suggerimento?

High Line Park, una ferrovia sopraelevata in disuso nella zona ovest di Manhattan che di recente è diventata più selvatica e si è trasformata in un parco straordinario sulle strade della città. Qui potrete vedere una New York diversa, alternativa. Il contrasto tra la natura che si moltiplica e l'ambiente urbano è affascinante.

Se sei fuori tutto il giorno, quanta attrezzatura porti con te?

Porto con me il meno possibile, ma mi basta. Scatto con una Canon EOS 7D e il mio obiettivo standard è Tamron SP 24-70mm f2.8 Di VC USD luminoso. È super-preciso e praticamente privo di frange di colore. Inoltre, non è così difficile e ha uno stabilizzatore di immagini eccellente, così posso fare spesso a meno di un treppiede, che è vantaggioso a New York, dove non ci sono molte possibilità di fissare un treppiede.

Sul sensore di medio formato EOS 7D è da 27-70 mm, una lunghezza focale di 38-112mm…

Per me è l'intervallo di zoom ideale. Anche se il grandangolo è piuttosto piccolo, ma nella maggior parte dei casi è assolutamente sufficiente per me, soprattutto perché è quasi completamente privo di distorsioni e le linee iniziano a "cadere" meno rapidamente. Con il teleobiettivo posso anche scegliere selettivamente le inquadrature e di ingrandire singoli dettagli.

Hai delle impostazioni standard?

Anche se l'obiettivo offre un'apertura del diaframma massima di f/2,8, cerco sempre di fermarmi sempre a un livello più basso. A f/4, la risoluzione è ottima e la nitidezza è decisamente palpabile. Ad apertura completa, il livello di nitidezza può slittare abbastanza rapidamente. Se il tempo di esposizione è eccessivo per scatti nitidi a mano, devo aumentare la sensibilità. Tuttavia, non supero mai ISO 3200 in modo che la qualità dell'immagine non sia troppo danneggiata

Qual è il tuo workflow?

Scatto esclusivamente in formato RAW e sviluppo le immagini in Adobe Photoshop Lightroom 5. Mi limito a una pura ottimizzazione dell'immagine, quasi come una camera oscura digitale. Molto raramente modifico una foto in Photoshop in modo intensivo.

Cosa fai con le immagini?

Per ogni viaggio preparo un Photobook e organizzo una presentazione. Faccio ingrandire i migliori scatti. Poi li appendo nel nostro appartamento. Nel soggiorno il tema è New York, e come potrebbe essere diverso. Ogni volta che mi siedo sul divano, vedo il Crysler Building. Meraviglioso!

Grazie per l'intervista, Nicole!

Articolo simile