High-ISO: quando è abbastanza alto

Share this post

Per evitare disturbi dell'immagine e colori spenti

High-ISO: quando è abbastanza alto

Ci sembra di vivere in un mondo di fotocamere dalle possibilità illimitate. Mentre i fotografi ai tempi dell'analogico hanno dovuto arrangiarsi con sensibilità ISO 400, oggi le fotocamere moderne possono raggiungere impostazioni estreme di ISO 12.800 o 25.600. Un valore High-ISO si attiva con pochi pulsanti sulla fotocamera - tuttavia, solo in casi eccezionali, perché un'elevata sensibilità compromette notevolmente la qualità dell'immagine.

Di seguito indichiamo come regolare in ogni momento il valore ISO in modo da ottenere sempre i migliori risultati possibili in ogni situazione di ripresa.

Sostanzialmente, un'elevata sensibilità, come ISO 800, indica che il sensore richiede meno luce di una bassa sensibilità, come ISO 100. Al contrario, valori ISO elevati sono utili quando si scatta in una giornata piovosa, in interni o di notte. Un'impostazione ISO elevata assicura una velocità dell'otturatore elevata da poter continuare a fotografare a mano in modo nitido. Maggiore è il valore ISO, tanto più sarà influenzata la qualità dell'immagine. Risoluzione, gamma dinamica e saturazione dei colori si riducono in modo significativo.

Tutte le fotocamere ottengono le immagini migliori con la sensibilità minima possibile, di solito un valore di ISO 100 - 200. Da questo si possono derivare due regole importanti:

  1. Il valore ISO deve essere il minimo possibile.

  2. Aumentare solo se la velocità dell'otturatore è troppo bassa per uno scatto senza vibrazioni.

Quindi, prima di scattare, dare uno sguardo ai parametri di esposizione.  Se la velocità dell'otturatore è più lenta di 1/60 o 1/30 di secondo, con molte probabilità lo scatto sarà offuscato. Quindi, si dovrebbe aumentare il valore ISO. Raddoppiando il valore ISO (per es. 200> 400), in questo modo si rende ancora più breve il tempo di esposizione (ad esempio, 1/60> 1/125 sec).

Nella pratica, non è ovviamente sempre facile tenere tutte le impostazioni sotto controllo. Se si preferisce concentrarsi invece su parametri tecnici, selezionare "ISO Auto". La fotocamera regolerà quindi il valore ISO in modo completamente automatico, a seconda delle condizioni di illuminazione. Questo è utile, ma comporta il rischio che la fotocamera scelga un livello troppo alto e ne sia compromessa la qualità delle immagini. È possibile evitare questa situazione impostando il menu della fotocamera in "Impostazioni di sensibilità" su "Sensibilità massima". Selezionare un valore che non ha un equilibrio accettabile tra alta sensibilità e qualità d'immagine, come per esempio ISO 1600.

Il valore ISO più elevato dipende dalla vostra macchina fotografica e dalle preferenze personali. Scopritelo fotografando un soggetto con diverse sensibilità e valutando la qualità delle immagini guardandole al 100% sullo schermo. Prestate attenzione soprattutto alle zone scure dell'immagine. Impostare autonomamente il valore ISO vi aiuterà a ottenere la migliore qualità di immagine ad ogni scatto.

Articolo simile